Bagni derivativi contro gli stati infiammatori del corpo

bagni derivativi Spiritual Life Academy by Liliana Nicolini

I bagni derivativi sono una pratica tramandata dalla saggezza popolare e sono utilissimi per decongestionare e sfiammare qualsiasi parte del corpo. Sono molto utili anche a scopo preventivo, per mantenere il corpo in salute, evitando gli stati di infiammazione che alterano l’equilibrio psico-fisico.

Le origini si perdono nel tempo ed esistono riferimenti anche nella tradizione musulmana, come testimonia il Corano.

Questo metodo naturale di depurazione dell’organismo consiste nell’effettuare dei bagni, ovvero delle spugnature fredde per abbassare la temperatura dell’area del pube (per uomo o donna indifferentemente) rispetto al resto del corpo. Si crea in questo modo un dislivello di temperatura che favorisce l’eliminazione delle tossine.

I benefici riguardano sia problemi di salute in essere in forma acuta e localizzata, come candida, infezioni, cistiti, pruriti, emorroidi, con evidenza sorprendente ed immediata, che disturbi cronici inerenti a ritenzione idrica, squilibri ormonali, problemi legati all’evacuazione, artrosi, circolazione sanguigna, allergie e disturbi alimentari, affaticamento cronico, ripristino dell’energia (anche sessuale), infezioni dentali.

I benefici sono constatabili nell’immediatezza, unitamente alla concreta azione depurativa evidente nell’aumentato flusso urinario, che può presentarsi peraltro come più denso e odoroso all’inizio dei trattamenti.

La teoria alla base di questa tecnica ritiene che la zona inguinale e quella genitale subiscano un surriscaldamento in seguito a stress, affaticamento e a causa dei ritmi dinamici delle normali attività quotidiane. La pratica del bagno derivativo quindi, raffreddando una zona soggetta a calore, aiuta a ripristinare una corretta perfusione, mette in moto l’intestino, influisce sull’energia sessuale e sull’umore.

Per assicurare la buona riuscita della pratica, è bene tenere al caldo il resto del corpo. Può essere ad esempio eseguita mettendosi al caldo sotto le coperte, trattenendo il cuscinetto sul pube. Si può eseguire da distesi o da seduti, senza bisogno di fare nulla di particolare, se non restare in posizione per 10-15 minuti.

La pratica quotidiana e ripetuta nella giornata assicura risultati in termini di miglioramento in tempi rapidi degli stati di infiammazione in corso. Non esiste un limite di riferimento: continuare a fare trattamenti anche più volte al giorno dona un sollievo decisamente apprezzabile.

Se si agisce solo a scopo preventivo, a titolo di mantenimento dell’equilibrio di salute, è sufficiente eseguire la pratica 2-3 volte a settimana (10-15 minuti per ogni trattamento); tuttavia, se presa come abitudine quotidiana, favorisce una pulizia costante, evidente in un rispecchiato vigore energetico per il corpo e una maggiore lucidità per la mente.

DISCLAIMER: la pratica naturale dei bagni derivativi è valida e testata ma NON sostituisce il parere medico e le eventuali cure farmacologiche prescritte. Tuttavia la pratica dei bagni derivativi può essere affiancata a qualsiasi terapia medica in corso.